Consiglio d’Europa: Assemblea parlamentare, in agenda il nodo-presidenza, situazione Rohingya e Ucraina

Pedro Agramunt

Programma intenso per i membri dell’Assemblea parlamentare (Apce) chiamati a Strasburgo dal 9 al 13 ottobre per la sessione autunnale del Parlamento. Lunedì si comincerà con il voto di una proposta di destituzione del suo presidente attuale, Pedro Agramunt, senatore madrileno del Partito popolare. Sul suo conto pesa tra le altre, l’accusa di un viaggio a Damasco nel marzo scorso insieme a una delegazione russa e un incontro con il presidente Assad, all’insaputa del Parlamento. Secondo le regole attuali non è possibile destituire un presidente dell’Apce, se egli stesso non rassegna le dimissioni. Due temi di dibattito urgente sono entrate nell’agenda del lunedì 9 ottobre: la “situazione umanitaria estremamente preoccupante del popolo Rohingya” e “la nuova legge dell’Ucraina sull’istruzione: un grave ostacolo all’insegnamento delle lingue materne delle minoranze nazionali”. Nell’ordine del giorno dell’Assemblea figurano anche gli interventi del presidente della Repubblica ceca, Miloš Zeman, e dell’Ucraina, Petro Poroshenko. Si parlerà anche di Azerbaigian, della promozione dei diritti umani delle persone intersessuali, del ricorso a nuove tecnologie genetiche sugli esseri umani e del perseguimento penale dei crimini contro l’umanità – o dei crimini di genocidio – commessi da Daesh.
L’Assemblea dibatterà nuove proposte per promuovere e rafforzare la trasparenza, la responsabilità e l’integrità dei suoi membri. In apertura di assemblea sarà inoltre annunciato il vincitore del Premio Václav Havel dei diritti umani 2017, scelto tra tre candidati finalisti. Nella terna ci sono Murat Arslan, giudice turco in prigione dal 2016 accusato di far parte di un gruppo terroristico; il Hungarian Helsinki Committee, ong attiva nel difendere i diritti di asilanti, rifugiati e apolidi; il gesuita austriaco Georg Sporschill, fondatore dell’associazione Elijah a difesa dei bambini e delle persone più vulnerabili. La consegna del premio avverrà nel quadro di una cerimonia speciale durante la sessione plenaria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy