Giornalismo: a Massimo Milone il “Premio Capri S. Michele-Italo de Feo”

Il “Premio Capri S. Michele di giornalismo Italo de Feo” è stato attribuito a Massimo Enrico Milone per l’opera “Dal Sud per l’Italia. La Chiesa di Papa Francesco, i cattolici, la società” (Guida editori). Il premio sarà consegnato sabato sera ad Anacapri dalla figlia di Italo De Feo, Diana De Feo. Massimo Enrico Milone è il responsabile di Rai Vaticano. Dal 2002 al 2008 è stato presidente dell’Unione cattolica stampa italiana e per dieci anni è stato capo redattore centrale della Tgr Campania.
Il premio è intitolato a Italo de Feo, nativo di Mirabella Eclano, fu uno dei primi organizzatori della Televisione italiana, e vice presidente della Rai, incarico ricoperto per undici anni dal 1964. Collaboratore di prestigiosi giornali e riviste italiani e stranieri, fu autore di pregevoli opere. In seno alla Regione Lombardia svolse l’ufficio di consigliere per il partito socialdemocratico.
Il libro parla dei cattolici che “rischiano di vivere, nella società italiana e in particolare in quella meridionale, una stagione priva di visione, prospettive, responsabilità. Eppure non manca la spinta profetica e missionaria, in un contesto di globalizzazione, della Chiesa di Francesco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy