Carcere: Vicenza, detenuti sul palco per rappresentare la parabola del “figliol prodigo”

I detenuti del carcere di Vicenza sul palco per rappresentare la parabola del “figliol prodigo”. Ne dà notizia “La Voce dei Berici”, settimanale diocesano, che racconta l’esperienza di chi ha concretizzato le riflessioni maturate durante il catechismo in carcere in uno spettacolo teatrale. Il titolo è “Caccia alla luce” e andrà in scena al Piccolo Teatro di Ospedaletto e al Teatro San Marco, venerdì 29 settembre e giovedì 9 ottobre, alle 20.30. Sul palco anche alcuni attori professionisti, come Thierry Parrnentier, Fabio Benetti e Andrea Buttazzi, che hanno condiviso il percorso con i detenuti. Il testo è stato scritto da don Luigi Maistrello, cappellano della casa circondariale di Vicenza. “Il teatro è una delle forme artistiche più adatte per creare comunione tra i detenuti, i quali hanno la possibilità, attraverso questa espressione, di riflettere sulla propria esistenza e di vivere un tempo di ripartenza”, ha spiegato il sacerdote al settimanale cattolico della diocesi di Vicenza. Lo spettacolo è stato presentato il 23 giugno scorso in anteprima agli operatori del carcere.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy