Notti Sacre: don Parisi (direttore artistico), “evangelizzare attraverso la cultura e la famiglia”

“La rassegna, giunta all’ottava edizione, prosegue il proprio cammino di evangelizzazione tramite l’arte con lo sguardo sempre attento alla persona, alle sue relazioni e alle sue sfide sociali più sentite e attuali”. Lo ha detto don Antonio Parisi, responsabile dell’Ufficio Musica Sacra dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto, presentando stamattina alla stampa l’ottava edizione della rassegna di arte, musica e preghiera “Notti Sacre”, di cui è direttore artistico. La manifestazione dal 23 settembre al 1° ottobre animerà Bari e provincia con tavole rotonde, mostre e concerti. “Evangelizzare attraverso la cultura e la famiglia: sono queste le linee direttrici che ci coinvolgono e che sono alla base del nostro intervento a livello diocesano – ha chiarito don Parisi -. Stiamo cercando di coinvolgere altre realtà non solo baresi ma anche della provincia”. Un’iniziativa che coniuga i valori dell’antico e del moderno: “Sono questi i punti di forza – ha sottolineato il direttore artistico -. L’antico con Mozart, Bach e ‘La Passione secondo Giovanni’ e il nuovo con autori moderni come Rota e Bettinelli”. Spazio nella rassegna anche alle realtà giovanili: “Notti Sacre dà spazio ai giovani con i cori e i musicisti dei Conservatori di Bari e Monopoli. Abbiamo messo insieme le diverse realtà musicali cittadine”. La kermesse, ha concluso, “vuole essere un camminare insieme, mostrando che il futuro è nel passato. Non dobbiamo cancellare secoli di questa bellezza ma continuare a tramandarla, cercando di lanciare qualche nuovo seme di bellezza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy