Avvenire: la prima pagina di domani 21 settembre. 130 Stati contro nucleare, rapimento Orlandi, tensione in Catalogna

130 Stati contro le bombe nucleari. L’Italia non c’è. Il titolo di apertura di “Avvenire” è dedicato all’Onu e al confronto tra riarmo e venti di guerra da un lato, con l’arroventarsi del clima tra Usa e Corea, e dall’altro il disarmo con la firma dell’intesa contro la proliferazione nucleare. Tema al quale è dedicato anche l’editoriale a firma di Giorgio Ferrari.
Di taglio, in grande evidenza, un intervento del giudice Ilario Martella che indagò sull’attentato a Papa Giovanni Paolo II e che ricostruisce come il rapimento di Emanuela Orlandi, legato a quello di Mirella Gregori, sia da attribuire ai servizi segreti dell’ex blocco sovietico e il Vaticano da considerare vittima di un’oscura operazione.
Ancora, la tensione in Catalogna dopo gli arresti dei funzionari pro-referendum e la tragedia del terremoto in Messico.
Un titolo infine sui problemi aperti dalle nuove procedure per gli appalti frazionati e al ribasso previsti per i Cara e centri di accoglienza dei richiedenti asilo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy