Papa in Colombia: De Roux (gesuita), “ha mobilitato tutti alla riconciliazione”

Francisco De Roux

“Il Papa ha portato consolazione e gioia. Era bene informato sulla situazione della Colombia, non si è lasciato trascinare nella discussione politica ed ha mobilitato tutti alla riconciliazione”. Questo il commento a caldo sulla visita del Papa, per il Sir, di padre Francisco De Roux, gesuita – uno dei maggiori esperti di pace e dialogo in Colombia, attualmente direttore del centro “Fe y Cultura” e docente all’Università Javeriana di Bogotá. “Francesco – prosegue il religioso, che era tra i concelebranti alla messa di Medellín – ha mostrato che i motivi che sostengono l’attuale processo di pace sono comuni a tutti i colombiani, non di parte, seri e forti e che tale cammino va percorso con coraggio”.
Padre De Roux sottolinea anche un’altra costante nei discorsi pronunciati in questi giorni dal Papa: “Ha detto che servono cambiamenti strutturali molto forti, che la pace cammina insieme a verità, giustizia e misericordia”. Negli occhi e nel cuore c’è ancora la giornata di riconciliazione nazionale a Villavicencio: “È stato un momento molto forte, alla presenza delle vittime e di chi ha procurato violenza, di fronte alla statua di Gesù mutilato per l’esplosione di una bomba delle Farc. Ma non dobbiamo dimenticare anche i vari discorsi, il Papa ha parlato ‘muy claro’ al Governo, agli imprenditori, ai vescovi, ai religiosi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy