Madonna delle lacrime: mons. Fragnelli (Trapani), “la storia di Siracusa ci invita alla santità nel quotidiano”

“Dalle lacrime di Maria possiamo capire quale sia il suo disegno su di noi”. Lo ha detto ieri sera il vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli, presidente della Commissione episcopale per la famiglia, durante la celebrazione eucaristica nella giornata dedicata alle famiglie, che ha presieduto al santuario della Madonna delle Lacrime, a Siracusa, nel 64esimo anniversario della lacrimazione di Maria. “Pensavo venendo qui – ha aggiunto il vescovo – se nella mia esperienza, nella nostra epoca le lacrime sono aumentate o diminuite. Abbiamo quindi bisogno di venire qui per cercare di capire cosa succede nella nostra vita”. Mons. Fragnelli ha sottolineato come “oggi sono tanti i cuori induriti”, citando la vicenda del piccolo Charlie, e ha lanciato un invito a “scoprire il quotidiano come Maria, a viverlo per puntare alla santità. Questa storia di Siracusa ci invita alla santità nel quotidiano”. Al termine della celebrazione, il presule ha affidato le famiglie alla Madonna delle Lacrime. Oggi sarà la giornata conclusiva delle celebrazioni con la Messa, presieduta dal card. Beniamino Stella, prefetto della Congregazione per il clero, che leggerà una sua preghiera scritta per la Madonnina delle Lacrime. Subito dopo, l’arcivescovo di Siracusa Salvatore Pappalardo affiderà l’arcidiocesi al Cuore immacolato di Maria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy