Avvenire: la prima pagina di domani 2 settembre. Appello per il creato del Papa e di Bartolomeo, vaccini obbligatori, ragazze sequestrate da Boko Haram

“Avvenire” ha come titolo principale della sua prima pagina l’appello per il Creato lanciato congiuntamente da Papa Francesco e dal patriarca ortodosso Bartolomeo. Se la Terra è ferita, soffrono per primi i poveri, si dice nel messaggio. L’editoriale è di Stefania Falasca, vaticanista del giornale: “L’appello – scrive Falasca – è rivolto a quanti occupano posizione di rilievo in ambito sociale, economico, politico e culturale, perché prestino ‘responsabilmente ascolto al grido della terra’ e attendano ‘ai bisogni di chi è marginalizzato’ e soprattutto rispondano alla supplica di tanti e sostengano il ‘consenso globale perché venga risanato il creato ferito’, che è ferito perché non è più rispettato come un ‘dono condiviso’, al contrario lo si considera ‘un possesso privato’ che porta a spadroneggiare sulla natura ‘per alimentare i nostri profitti’. La crisi con cui il nostro mondo deve misurarsi non si riduce pertanto solo a una grave crisi ambientale. È innanzitutto una crisi spirituale, in quanto investe proprio il nostro modo di considerare o di immaginare il mondo”. A centro pagina, un titolo sulla vicenda dei vaccini obbligatori per l’iscrizione all’asilo e a scuola: non servirà la prenotazione, hanno fatto sapere dal ministero, ma basterà l’autocertificazione, fino alla fine di marzo. Una decisione che potrebbe anche, involontariamente, fornire una scappatoia a coloro che non vogliono sottostare all’obbligo. La fotocronaca è dedicata alle ragazze nigeriane di Chibok, sequestrate da Boko Haram nel 2014: molte di loro, una volta liberate e tornate a casa, non sono riuscite a reintegrarsi nella società e preferiscono tornare dai loro rapitori. Richiami anche per l’incontro tra il ministro Minniti e la sindaca di Roma Raggi sul problema dei senza casa, italiani e stranieri. Tra i temi di “Avvenire”, l’analisi del teologo Michelini sulla storia della salvezza come un percorso di migrazioni e il caso americano dell’ostilità contro il ricordo di Cristoforo Colombo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy