Venezuela: arcidiocesi di Caracas, “rinuncia del card. Urosa a 75 anni è prassi normale e obbligatoria”

L’ufficio stampa dell’arcidiocesi di Caracas interviene oggi in merito ad una notizia diffusa sui media e sui social venezuelani, riguardo alla rinuncia del cardinale Jorge Urosa Savino alla sua carica di arcivescovo di Caracas, che ricopre dal 5 novembre del 2005. “È una prassi normale e obbligatoria – precisa la nota -, in attuazione di una disposizione ecclesiastica”. Secondo il Codice di diritto canonico, ricorda l’arcidiocesi, ogni vescovo diocesano deve porre la sua rinuncia nelle mani del Papa al compimento del 75° anno, “il quale deciderà tenendo conto di tutte le circostanze”. Il cardinale Urosa ha compiuto 75 anni il 28 agosto, perciò ha inviato la sua lettera di rinuncia a Papa Francesco. “Il Papa – precisa la nota – deciderà ciò che riterrà conveniente e disporrà la consultazione necessaria per la nomina del nuovo arcivescovo. Il cardinale Urosa rimarrà nel suo incarico con tutti i suoi poteri, doveri e diritti, continuando ad animare a livello pastorale la popolazione di Caracas fino alla decisione del Santo Padre”. Perciò la Chiesa di Caracas “continua la sua vita normale e il cardinale esercita volentieri e con piena facoltà le sue funzioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy