Papa Francesco: a dirigenti e calciatori Borussia Monchengladbach, “continuate a impegnarvi come ‘atleti del bene e della pace'”

(L'Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

(L’Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

“Un cordiale benvenuto a tutti”. Lo ha rivolto, stamattina, Papa Francesco, ricevendo in udienza, nell’Auletta dell’Aula Paolo VI, i dirigenti e i calciatori del “Borussia Mönchengladbach”. “La vostra visita – ha detto il Pontefice – mi offre l’occasione di esprimere anche la mia gratitudine per il rapporto di amicizia che si è creato tra la vostra società calcistica, in particolare la squadra delle vostre vecchie glorie, e l’associazione sportiva Dipendenti vaticani con vari incontri disputati a Mönchengladbach e a Roma negli ultimi anni”. “La Fohlen-Elf – ha ricordato il Santo Padre – si distingue per il fatto di essere sempre una squadra ‘a misura d’uomo’, per così dire, e una squadra che favorisce le famiglie. È bello vedere come le famiglie popolano il vostro Borussia Park e come vengono svolti i vari programmi e iniziative sportive ed educative per promuovere i giovani, in modo particolare quelli svantaggiati”. Infine, un’esortazione: “Vi invito a continuare ad impegnarvi come ‘atleti del bene e della pace’, di cui il mondo attuale ha tanto bisogno”.

(L’Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy