Attacchi in Spagna: arcivescovo di Canterbury, “grande dolore” per le vittime

Justin Welby

Anche l’Inghilterra vive con grande dolore e choc l’attentato di Barcellona. E’ l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, ad esprimere in un tweet questi sentimenti. “Grande dolore – si legge – per coloro che sono stati colpiti dall’attacco a Bercellona. Cristo dia luce e pace ai defunti e speranza ai feriti”. Era il 22 marzo quando un uomo si è lanciato a tutta velocità con un Suv lungo il Westminster Bridge, travolgendo molte persone, per poi finire la sua corsa proprio davanti a uno degli ingressi del Parlamento. Il bilancio fu di cinque morti e 40 feriti.

Il 4 giugno un veicolo piomba sul London Bridge, sterzando per travolgere alcuni passanti. Tre gli attentatori (di cui uno con nazionalità italiana) che, in otto minuti di terrore e al grido di “Questo è per Allah”, provocano la morte di 8 persone e il ferimento di una cinquantina. Il 19 giugno, torna la paura a Londra: un furgone falcia diversi pedoni all’esterno di una moschea nei pressi di Finsbury Park. In questo caso però l’attentatore ha agito in odio contro i musulmani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy