Germania: anziani ministranti nella tradizione della parrocchia di Stöckach

I chierichetti nella Chiesa cattolica sono, generalmente, bambini o adolescenti. Ma in una città della Baviera del Nord non è così, e non perché manchino giovani disposti a servire la messa: a Stöckach, vicino Norimberga, a servire intorno all’altare sono donne e uomini dai 56 agli 80 anni. E se è possibile che degli adulti aiutino il sacerdote durante le celebrazioni, di certo non è la norma, come a Stöckach. Le statistiche della Chiesa tedesca a livello nazionale dicono che il 98 percento dei chierichetti ha meno di 18 anni. Ma nella cittadina bavarese bisogna tornare indietro al 1967, quando il parroco del tempo invitò degli anziani ad aiutarlo per carenza di bambini e ragazzi. “Ora è una tradizione”, dice il 77enne Wolfgang Riegler. Per il più giovane dei ministranti, il 56enne Harald Jobst, “ciò che facciamo nasce dalla nostra convinzione interiore”. Il più anziano, è l’80enne Richard Ruppenstein. Il gruppo ha un nome: “Sms – Seniorenministranten Stöckach” (anziani ministranti di Stöckach). La loro attività non esclude la collaborazione anche di bambini e giovani, quindi non è una carenza di giovani che li porta a svolgere il loro servizio.
Il più contento è il parroco, don Andreas Hornung, che può contare su decenni di esperienza sull’altare: e quando a servire ci sono sia anziani che giovani “questa miscela simboleggia la famiglia parrocchiale, ed è molto bello”, conferma il parroco, che però confida che “all’inizio era qualcosa di insolito che i chierichetti fossero più vecchi di me”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy