Pellegrinaggi: Unitalsi, dal 9 al 14 agosto oltre 400 abruzzesi a Lourdes

Saranno oltre 400 gli abruzzesi che, dal 9 al 14 agosto, prenderanno parte al pellegrinaggio al santuario di Lourdes promosso da Unitalsi Abruzzo. I pellegrini, tra cui malati e disabili, provengono dalle 10 sottosezioni regionali: Atri, Avezzano, Chieti-Vasto, Giulianova, L’Aquila, Lanciano-Ortona, Penne, Pescara, Sulmona e Teramo. Per chi viaggerà in pullman, quest’anno è prevista la tappa nel santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano, in provincia di Genova, dove si terrà la messa di apertura del pellegrinaggio. “Una volta arrivati a Lourdes – si legge in una nota – il pellegrinaggio prevede un programma intenso e profondamente coinvolgente: ripercorrere le tappe principali della vita di Bernardette, partecipare alla processione eucaristica, a quella aux flambeaux, alla Via Crucis, alla celebrazione penitenziale e alle messe”. “Vogliamo estendere il nostro invito a quante più persone possibili, soprattutto se malate o disabili – spiega Alessandra Bascelli, presidente dell’Unitalsi Abruzzo – affinché si uniscano a noi per vivere e condividere emozioni uniche che si possono vivere solo sotto quella Grotta”. “La Madonna è sempre con noi – aggiunge Bascelli – ma passare sotto quella Grotta e toccare con le proprie mani quella roccia, calpestare lo stesso suolo dove santa Bernardette, per ben 18 volte, ha incontrato la Santa Vergine, pregare, donarsi reciprocamente un sorriso, baciarsi, abbracciarsi e condividere la sofferenza, derivante dalla malattia del corpo e dello spirito, insieme ad altre persone rende tutti noi speciali e ci aiuta a tornare nelle nostre case più forti per vivere meglio le difficoltà della vita quotidiana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy