Riviste: “Munera”, “per costruire la nuova Europa bisogna ripartire dalla cultura”

“Che l’idea stessa di Europa sia in crisi è sotto gli occhi di tutti. Per molti l’Europa è un’espressione geografica o poco più. L’euro percepito come un giogo di parametri da rispettare e non come lo strumento per costruire i ponti e gli architravi stampati sulle sue banconote, la paura dell’immigrazione, i populismi e i nazionalismi urlanti, incapaci di accettare le sfumature del mondo contemporaneo, l’idiosincrasia verso ogni discorso valoriale, la pochezza di gran parte della classe politica: questi sono alcuni dei fattori che hanno minato, nel cuore dei suoi cittadini, l’ideale di Europa”. Lo si legge nell’editoriale del nuovo numero di “Munera” (2/2017), rivista di cultura e politica di respiro internazionale”. “Tuttavia, proprio quando crollano le speranze e il sogno svanisce – prosegue l’articolo – è importante ripartire dall’inizio e ritornare alla sorgente originaria per riscoprire perché valga la pena impegnarsi nella costruzione degli Stati Uniti d’Europa. Solo rilanciando e puntando il più in alto possibile si possono avere idee e spinte nuove. È il momento della profezia che sa guardare lontano e pensare a un progetto grande e condiviso. A breve termine, le prossime tornate elettorali in importanti paesi europei ci diranno se siamo giunti al punto più basso che fa saltare il banco. A lungo termine, invece, la forza della profezia sta proprio nel ribaltare la situazione trasformando in opportunità ciò che, a prima vista, appare un ostacolo”.
“Per costruire la nuova Europa bisogna ripartire dalla cultura e, perché questo tema non rimanga un semplice slogan, vale la pena indicare alcuni punti irrinunciabili”: la rivista segnala “la ripresa di una socialità che aiuti a superare l’ideologia individualista”; “la lotta alla povertà, con la vigorosa ripresa di un pensiero egalitario e comunitario”; “l’applicazione di una politica estera fondata sulla Dichiarazione universale dei diritti umani”; “la volontà di essere aperti” sulla scena mondiale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia