Diocesi: Iglesias, tornata la lapide del conte Ugolino. Da oggi custodita nel Museo

L’antica lapide con lo stemma dei conti di Donoratico è ritornata alla diocesi di Iglesias. L’epigrafe, risalente al XIII secolo, un tempo nella facciata della cattedrale di Iglesias e nella quale è citato il conte Ugolino della Gherardesca, era conservata nel Museo mineralogico dell’Istituto minerario sin dal 1922, dopo essere stata custodita nell’archivio comunale e nella chiesa di San Francesco. Agli inizi dello scorso secolo, durante i lavori di restauro della cattedrale di Santa Chiara, la lapide era stata infatti sostituita con il fac simile che ancora si trova alla sinistra del portone sulla piazza Municipio. “La consegna formale – riferisce un comunicato – si è tenuta questa mattina alle 10.30 nel Museo mineralogico: il verbale è stato sottoscritto da mons. Carlo Cani, direttore dell’Ufficio beni culturali e arte sacra della diocesi di Iglesias, e da Rosalba Meloni, delegata dal dirigente dell’Istituto Asproni Fermi, Paolo Lamieri”. La lapide è già stata trasferita nel Museo diocesano di Iglesias, sua nuova sede, dove potrà essere ammirata sin dalla prossima mostra di imminente apertura. “Il trasporto – prosegue il comunicato – è stato curato dai vigili del fuoco di Iglesias con la scorta dei carabinieri della stazione di Iglesias, a cui va un particolare ringraziamento per il servizio prestato in questa importante occasione di recupero della memoria storica cittadina e dell’intera chiesa diocesana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy