Avvenire: la prima pagina di domani 15 luglio. Il Pil secondo Banca d’Italia, terrorismo in Medio Oriente, migranti

“Avvenire” apre la sua prima pagina con il dato sorprendente del Pil secondo Banca d’Italia: il Pil nel 2017 crescerà dell’1,4%, mentre sul fronte debito pubblico nessuna sorpresa, continua la salita.
La fotocronaca a centro pagina è dedicata ai due, seppure diversi, episodi di terrorismo che hanno colpito il Medio Oriente. Il primo, l’assalto alla Spianata di Gerusalemme; il secondo, l’attacco a un resort turistico in Egitto. Il commento è affidato a Fulvio Scaglione: “Quando noi ci dimentichiamo della Palestina, la Palestina si ricorda di noi. E lo fa nel modo violento e drammatico che le è ormai diventato tipico: sparando e uccidendo. L’assalto al cuore di Gerusalemme, su quella Spianata delle Moschee che simboleggia tutto lo scontro epocale con Israele, è in primo luogo questo. Un modo per ricordare al mondo che non ci sarà pace in Medio Oriente e giusta sicurezza per Israele finché i palestinesi non avranno trovato giusta soddisfazione”.
Il “taglio”, a centro pagina, è per il tema dei migranti, con gli sbarchi di migliaia di persone salvate in mare e il dibattito sullo ius soli in Parlamento.
Tra i “temi di Avvenire”, un approfondimento sulle nuove regole per il pane e il vino eucaristici. Spazio poi per il caso di Charlie, che vede crescere le speranze di una autorizzazione alla cura sperimentale da parte dell’Alta Corte.
Richiami infine per la crescita dei casi di morbillo in mancanza di vaccinazione e per l’emergenza incendi che continua a mettere a dura prova il Sud d’Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy