Sport per tutti: Csi, al via a Montecatini Terme gli “Open” d’Italia per 950 atleti di 16 regioni, tra cui 5 disabili

Sono arrivate ieri a Montecatini Terme le prime delegazioni di atleti che partecipano in questo fine settimana agli “Open”, le finali dei campionati nazionali degli sport di squadra riservati alle categorie open e top junior. La cittadina toscana ospita infatti fino al 16 luglio il ricco finale di stagione del più grande ente di promozione italiano nel corso del quale saranno assegnati gli scudetti di ben 10 campionati nazionali, tra cui quello del calcio, a 5 disabili. Negli altri sport di squadra anche la pallavolo mista. In totale saranno 950 atleti – 673 uomini e 277 donne – per 69 squadre rappresentative di 16 regioni (Lombardia, Piemonte, Sicilia, Calabria, Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Veneto, Campania, Umbria, Puglia, Sardegna, Abruzzo, Marche, Lazio, e Toscana), e 44 comitati provinciali. Sono 4 le formazioni detentrici in campo. “Amicizia, spirito di squadra, emozioni, festa, e preghiera sono i veri valori della vita e del Csi. Prima degli scudetti vogliamo regalare ai giovani e agli adulti, un’incredibile esperienza umana, per essere sempre e comunque campioni nella vita”, dice nel suo saluto il presidente nazionale Vittorio Bosio. L’attività sportiva dei campionati nazionali del Csi è sempre accogliente ed inclusiva e si svolge su diversi livelli: locale, regionale e nazionale. Sono oltre 600mila gli atleti che danno vita in tutta la penisola all’attività sportiva dei Campionati, per diventare, attraverso un sistema di qualificazioni, nell’attività regionale poco più di settantamila e, poi, mediamente, un migliaio alle finali nazionali. Domenica 16 luglio il consulente ecclesiastico nazionale del Csi, don Alessio Albertini, celebrerà la Messa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy