Incendi: Ue risponde all’appello lanciato dall’Italia inviando tre aerei francesi specializzati in missioni di questo tipo

“Tre aerei francesi specializzati in missioni antincendio sono partiti per aiutare le autorità italiane a riportare sotto controllo la situazione”: è la reazione immediata dell’Unione europea all’appello lanciato dall’Italia al Meccanismo di protezione civile dell’Ue di fronte all’emergenza incendi che attanaglia il Sud del nostro Paese. I tre aerei fanno parte dei mezzi a disposizione della Risposta europea alle emergenze, precisa una nota diffusa da Bruxelles e possono essere chiamati a sostegno delle flotte nazionali quando i mezzi a disposizione dei singoli Paesi non sono sufficienti a fronteggiare la situazione. Sono “finanziati fino all’85% dei loro costi dall’Ue”. Il commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Christos Stylianides, ha dichiarato: “Il Meccanismo di protezione civile è un esempio forte di solidarietà in azione e di come l’Europa può proteggere meglio i suoi cittadini unendo risorse provenienti da diversi Paesi”. Il commissario ha ringraziato la Francia per quest’aiuto immediato e ha assicurato l’Italia che “l’Europa è pronta a dare ulteriore assistenza se e quando richiesto”. Oltre agli aerei, l’Ue ha reso disponibile anche un esperto per sostenere il coordinamento dell’emergenza sul posto ed è “pronta a fornire mappe satellitari Copernicus”. Esiste anche un Sistema d’informazione europeo per gli incendi boschivi che ieri ha registrato 24 incendi attivi in Italia e uno stato d’allerta molto alto; in peggioramento in Sardegna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy