Diocesi: Ragusa, dal 13 giugno il Festival delle relazioni dedicato a migranti, rifugiati e richiedenti asilo

Accogliere, proteggere, promuovere ed integrare: su questi verbi sui quali Papa Francesco ha invitato a riflettere i cristiani in relazione al fenomeno delle migrazioni muoverà i suoi passi la terza edizione del Festival delle relazioni promosso dalla Fondazione San Giovanni Battista di Ragusa con il Servizio centrale Sprar, Caritas diocesana di Ragusa, Fondazione Migrantes, cattedrale San Giovanni Battista e cooperativa Rel-Azioni. La kermesse è stata presentata oggi. Primo appuntamento alle 18.30 del 13 giugno alla Pinacoteca comunale di Comiso per “Viaggi interiori e viaggi di speranza” con l’inaugurazione della mostra fotografica a cura di Antonio Bonifacio. Nel pomeriggio sono previsti gli interventi di Nello Dell’Agli e di Maurizio Cerruto e la consegna della Costituzione italiana da parte del prefetto Carmela Librizzi ai richiedenti asilo e agli operatori del Servizio civile nazionale.
Il 20 giugno si celebrerà a Ragusa la Giornata del rifugiato. Primo appuntamento alle 19 nella chiesa della Badia con l’inaugurazione della mostra “Arte profuga” a cura di Giampiero Carta. A seguire, sul sagrato di piazza San Giovanni, si terrà la conferenza “Rifugiati: accogliere, proteggere, promuovere ed integrare”. Daniele Albanese, referente area internazionale Corridoi umanitari di Caritas Italiana, relazionerà sul tema “Corridoi umanitari, un modello di accoglienza sostenibile per l’Europa”. Previsto l’intervento della Capitaneria di Porto di Pozzallo dal titolo “Le operazioni di soccorso in mare”. Il 21 giugno alle 20, sempre sul sagrato della cattedrale, Andrea Caschetto relazionerà sul tema “In viaggio per un sorriso”, seguirà l’intervento del poeta e filosofo Davide Rondoni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy