I Teatri del Sacro: Ascoli, domani al via la rassegna cinematografica “Fedi in gioco”

Prosegue ad Ascoli la quinta edizione de “I Teatri del Sacro”, il festival dedicato ai grandi temi della spiritualità in programma fino all’11 giugno con diciannove spettacoli in prima nazionale assoluta, cinque anteprime cinematografiche, laboratori per il pubblico, incontri e approfondimenti. Il primo appuntamento di mercoledì 7 giugno è tra i più particolari e attesi di tutto il Festival, si tratta di “Immacolata Concezione”, drammaturgia originale di Vucciria Teatro. Lo spettacolo, in scena al Teatro Ventidio Basso alle ore 19, è ambientato negli anni ’40 in Sicilia. È ambientato anch’esso alla vigilia di una guerra – questa volta il primo conflitto mondiale – “Giobbe – storia di un uomo semplice”, in scena alle 22 all’ex chiesa S. Andrea. Tratto dal romanzo di Joseph Roth, adattato da Francesco Niccolini, lo spettacolo racconta trent’anni di vita della famiglia di Mendel Singer, di sua moglie Deborah e dei suoi quattro figli, sullo sfondo scorre tutta la storia del primo Novecento, dalla Russia all’America, dalla guerra russo giapponese alla prima guerra mondiale e oltre. Domani inizia anche la rassegna cinematografica “Fedi in gioco” (ore 16.30, Nuovo Cinema Piceno – ingresso libero) dedicata al dialogo interreligioso. In programma due corti: “Slør” di Charlotte Schiøler dove la regista si mette letteralmente nei panni di un altro, scegliendo di indossare personalmente un niqab e “Mariam”, di Faiza Ambah, dove una ragazza sceglie indossare il velo a scuola, opponendosi alla legge francese, come segno di libertà. Continuano poi gli appuntamenti quotidiani e gratuiti per approfondire i temi degli spettacoli in scena: alle 11.30 gli artisti risponderanno alle domande del pubblico in Sala Cola d’Amatrice, mentre alle 16 si terrà il laboratorio di visione condotto da Giorgio Testa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy