Sindacati: Furlan (Cisl), “tutelare il lavoratore in quanto soggetto sociale”

“È tempo di passare dal tutelare il lavoratore nel suo posto di lavoro a tutelare il lavoratore in quanto soggetto sociale”. Lo ha affermato oggi Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl, nel suo intervento d’apertura al XVIII Congresso confederale della Cisl, sindacato “ancorato alla verità dei suoi valori etici e politici, alla verità della sua rappresentanza sociale e – ha sottolineato Furlan – ciò che più conta, alla verità della sua testimonianza nell’impegno quotidiano”. “La stretta connessione tra persona e lavoro, il nostro slogan, ha in sé un esplicito richiamo storico alle radici cristiane della nostra società e ci attribuisce una responsabilità specifica nel sistema di relazioni economiche e politiche, dalle quali dipende il nostro futuro, non meno di quello europeo”. “Il richiamo al valore etico, alla centralità della persona – ha proseguito – ci aiuta a ripensare, costantemente, al ruolo che abbiamo di soggetto sociale autonomo nei processi di trasformazione. Ci fa partecipi di quel continuo cambiamento che caratterizza la nostra società, ci spinge e ci orienta ad andare oltre la semplice difesa dell’esistente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy