Catechesi: mons. Galantino, “aiutare bambini e ragazzi di oggi a diventare uomini e donne veri e riusciti”

“Dobbiamo aiutare i bambini e i ragazzi di oggi a diventare cristiani, cioè a diventare uomini e donne veri e riusciti. Dobbiamo aiutarli a scoprire che nella loro esistenza quotidiana, nel loro modo di vivere, di vestirsi, di giocare, di sognare è possibile vivere l’intimità con Dio e l’apertura agli altri”. Lo ha affermato questa mattina monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, presiedendo a Salerno la celebrazione eucaristica che ha aperto i lavori della seconda giornata del Convegno nazionale dei direttori degli Uffici catechistici e liturgici diocesani. Richiamando l’esperienza di san Luigi Gonzaga, di cui oggi ricorre la memoria liturgica, Galantino ha osservato come “mostra che anche nella fanciullezza, nell’adolescenza è possibile ascoltare la Parola di Dio senza scimmiottature, semplificazioni, banalizzazioni”. “San Luigi – ha proseguito – ci dice che è possibile vivere un autentico discepolato anche a quell’età”. “Non dobbiamo mai dubitare dell’azione della grazia”, ha ammonito il segretario generale della Cei, domandando: “Siamo pronti ad accogliere e accompagnare ciò che Dio suscita nei cuori in cui Lui entra senza chiedere il permesso del parroco, del viceparroco o dei catechisti?”. Per Galantino, “sta qui la sfida per l’iniziazione cristiana, un affare di Chiesa che mette in gioco la capacità autenticamente generativa della comunità cristiana”. “Dobbiamo mettercela tutta, ma senza la sindrome dei padreterni, senza sostituirci a Lui”, ha aggiunto, perché “il Signore ci chiede di farci suoi strumenti donandoci senza risparmio”. “Perché l’iniziazione cristiana possa avere un senso, un presente e un futuro, il primo passo che dobbiamo fare è accettare che il Signore continua ad entrare nel segreto, servendosi anche di noi. Questa è una sfida che va accolta senza meschinità, senza sospetti, senza azioni di difesa”. Galantino ha concluso augurando che “questa nostra bella Chiesa possa sempre contare su uomini e donne disponibili a compiere generosamente tutte le opere di bene”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy