Terremoto: inaugurato Centro comunità a Norcia. Don Soddu (Caritas), “mostra l’attenzione della Chiesa italiana ai luoghi colpiti”

“Un luogo che mostra l’attenzione dell’intera Chiesa italiana nei confronti di questi luoghi colpiti dal terremoto”. Così don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, commenta al Sir l’inaugurazione del Centro di comunità di santa Maria delle Grazie, che ha avuto luogo stasera a Norcia, alla presenza del card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve, alla sua prima visita ufficiale dopo l’elezione a presidente dei vescovi Italiani. La struttura è stata realizzata con il contributo di Caritas diocesane di diverse regioni ecclesiastiche (tra cui Triveneto, Campania, Sardegna). “È una bella soddisfazione che in tempi così ragionevoli siamo arrivati a consegnare alla diocesi di Norcia, una tra le più colpite dai terremoti dello scorso anno, un’opera così importante – osserva il direttore della Caritas italiana – la nostra speranza è che sia di buon augurio per la diocesi umbra e per l’intera Chiesa italiana”. Per don Soddu “il centro, il primo di 5 che sorgeranno a seguire a Cascia, Avendita di Cascia, Campi-Ancarano di Norcia, Madonna di Costantinopoli a Cerreto di Spoleto, vuole essere un punto di aggregazione e di incontro per evitare che le comunità colpite dal sisma non si sfilaccino ma mantengano intatta la loro identità”. Un obiettivo che, per don Soddu, si sposa con “lo stile non solo della Caritas ma ecclesiale. Papa Francesco lo ricorda sempre nei suoi documenti, dall’Evangelii gaudium, (la gioia del Vangelo), del 2013, fino al recente Messaggio della prima Giornata mondiale dei Poveri. Nella misura in cui la comunità viene salvaguardata tutto il resto avviene quasi naturalmente perché nella comunità si rende presente Cristo”. Grazie alla colletta nazionale del 18 settembre e alla generosa risposta solidale, sono finora pervenuti a Caritas Italiana oltre 25 milioni di euro, incluso il milione messo a disposizione dalla Cei. Un primo centro di comunità è stato inaugurato ad Amatrice (Ri) il 24 novembre scorso e in emergenza è stato utilizzato come presidio sanitario.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy