Terremoto: Norcia, venerdì inaugurazione del Centro di Comunità realizzato da Caritas Italiana. A benedirlo il card. Bassetti

Sarà il neo presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Gualtiero Bassetti, a inaugurare e benedire venerdì 16 giugno, a Norcia, il primo dei cinque Centri di Comunità – edifici polifunzionali a carattere emergenziale e di pubblica utilità, pensati come luoghi per la liturgia e per attività pastorali, sociali, culturali e ricreative – realizzati col sostegno della Caritas, nazionale o di delegazioni regionali, nell’archidiocesi di Spoleto-Norcia dopo i terremoti dello scorso anno. “Gli altri – si legge in una nota dell’arcidiocesi di Spoleto-Norcia – sorgeranno a Cascia, Avendita di Cascia, Campi-Ancarano di Norcia, Madonna di Costantinopoli a Cerreto di Spoleto”. Con lui, l’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo, il parroco di Norcia don Marco Rufini, il direttore di Caritas italiana mons. Francesco Antonio Soddu, il direttore della Caritas diocesana Giorgio Pallucco, il delegato regionale Caritas Nord-Est don Marino Callegari, progettisti e tecnici di Caritas Italiana, oltre naturalmente ai fedeli nursini. Per Bassetti sarà la prima visita ufficiale a una diocesi umbra dopo l’elezione a presidente dei vescovi italiani. Soddisfatto mons. Boccardo: “Norcia, privata dal terremoto di tutte le chiese, ora avrà un luogo antisismico dove celebrare l’Eucaristia e vivere le attività pastorali. Un bel segno di speranza per questa comunità profondamente ferita dal sisma e che attende con trepidazione la ricostruzione delle case, delle chiese e degli altri edifici. Sono altresì contento – prosegue il presule – della presenza del card. Bassetti: ha accettato immediatamente e con gioia l’invito, dimostrando ancora una volta la sua paterna vicinanza alle persone della Valnerina”.

foto SIR/Marco Calvarese

Il Centro di Comunità di Norcia si sviluppa su di un solo piano fuori terra, di forma rettangolare con copertura a due falde, delle dimensioni di metri 20,70 x 12,80, con altezza di metri 3,20 in gronda e 4,50 al colmo, per una superficie lorda complessiva di mq 266,00 ed un volume lordo di mc 1.105,00. Gli spazi interni del Centro sono organizzati in modo da prevedere un salone principale di superficie mq 170,00 sezionabile con pareti mobili in tre sale minori, utilizzabili separatamente, tre aule per attività, oltre a depositi e servizi. I servizi igienici sono dimensionati per consentire l’accesso a persone diversamente abili, così come gli altri ambienti. L’arredamento del Centro è stato offerto dalla comunità – Parrocchia di S. Giorgio, Associazione “Sentieri di pace” Onlus, gruppo cinghialai – di Osteria Grande di Castel S. Pietro Terme (Bo).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy