Opera San Francesco: Milano, accoglienza minori, mensa e poliambulatorio

Milano: le attività dell’Opera San Francesco (Opera San Francesco )

La mensa si conferma il servizio più frequentato tra quelli offerti da Opera San Francesco per i poveri, con 17.614 utenti provenienti in gran parte dall’Italia (14,4%), Marocco (10%) e Romania (9,4%), mentre sono 5.578 le persone che nel 2016 hanno usufruito del servizio docce. Uno dei dati significativi di quest’anno, però, è quello relativo alla presenza dei minori non accompagnati provenienti dall’Africa che è aumentato sensibilmente: a partire dall’ottobre 2016 infatti, questa utenza che solitamente rappresenta una parte marginale di Osf, è passata da 4-5 a 60-70 al mese. È quanto emerge dal bilancio sociale 2016 di Opera San Francesco per i poveri, presentato stamani nell’auditorium di via Kramer a Milano. Nel corso dell’incontro con la stampa, l’associazione di viale Piave, ha illustrato i risultati raggiunti nell’ultimo anno. Grande importanza è rivestita dal Poliambulatorio di via Antonello da Messina, cui nel 2016 si sono rivolti 8.709 utenti, provenienti da tutte oltre 13 nazioni diverse.
Insieme ai dati e alle statistiche, però, l’associazione ha deciso quest’anno di inserire un focus dedicato ai suoi ospiti, attraverso una seconda analisi basata sui risultati di oltre 700 questionari nei quali gli utenti hanno potuto esprimere le loro valutazioni sul rapporto con Osf. Ne è emerso che la maggioranza degli ospiti intervistati ha mostrato di sentirsi molto ben accolto dall’associazione (73%), con un picco del quasi 80% per gli utenti dell’assistenza sanitaria e distribuzione farmaci. Consensi e critiche che sono fondamentali per migliorare e rendere ancor più efficiente il lavoro di Opera San Francesco in favore dei poveri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy