Sport e disabilità: al via Happy Hand in Tour 2017. Domani conferenza stampa a Roma

In dodici mesi, fra il 2015 e il 2016, Happy Hand in Tour ha raggiunto, con 154 iniziative nei centri commerciali Igd (Immobilire grande distribuzione) presenti in 11 regioni italiane, decine di migliaia di persone coinvolgendo 500 volontari, 200 tra associazioni e gruppi sportivi, culturali, musicali. Un successo che ha colto il messaggio basato sul principio che la disabilità non è dipendenza, né malattia, ma un fatto strettamente connesso all’ambiente, alla cultura e ai pregiudizi. E ora Happy Hand in Tour scalda i motori per un nuovo giro d’Italia con vecchi e nuovi partner, sempre nei centri commerciali Igd, uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione organizzata. Al suo fianco la Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap, e il Cip, Comitato italiano paralimpico, di cui fanno parte le tante federazioni italiane dello sport praticato dalle persone con disabilità. Ma l’edizione 2017/18 vedrà il sostegno di altri autorevoli supporter: il Csi (Centro sportivo italiano) e Uisp (Unione italiana sport per tutti), le due associazioni che maggiormente favoriscono la promozione dell’attività sportiva in Italia. La nuova edizione di Happy Hand in Tour sarà presentata domani a Roma (Hotel Nazionale in Piazza di Monte Citorio 131 – ore 12). Alla conferenza stampa interverranno fra gli altri il presidente Fish Vincenzo Falabella, il presidente Cip Luca Pancalli, il presidente Uisp Vincenzo Manco ed il presidente Csi Vittorio Bosio. Con loro gli atleti Fisdir (sindrome di down) Carmelo Messina, Riccardo Piggio e Luca Magagna, recenti campioni del mondo nel calcio a cinque.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy