Chiese orientali: card. Sandri a diplomatici, “non rendere vano appello alla pace di Papa Francesco al Cairo”

“Fare di tutto, attraverso i vostri Paesi, perché non sia reso vano l’appello forte alla pace, alla via del negoziato e della diplomazia, che Papa Francesco ha ripetuto con forza sul volo di ritorno dal Cairo. E l’Estremo Oriente in questi giorni, come purtroppo da tempo il Medio Oriente, conoscono i rischi e le sofferenza che una nuova guerra potrebbe scatenare”. È l’esortazione che oggi il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, ha lanciato ai rappresentanti diplomatici presenti alla celebrazione svoltasi a Canberra per la “Festa del Papa”, in una delle tappe della sua visita in Australia cominciata il 6 maggio (fino al 17). Il prefetto, ricordando le parole di san Giovanni Paolo II, ha affidato il futuro all’intercessione della Vergine di Fatima, “nel centenario delle apparizioni che Papa Francesco andrà a celebrare tra pochi giorni”: “Siamo uomini e donne di un’epoca straordinaria, tanto esaltante quanto ricca di contraddizioni. L’umanità possiede oggi strumenti d’inaudita potenza: può fare di questo mondo un giardino, o ridurlo a un ammasso di macerie. Oggi come mai nel passato, l’umanità è a un bivio. E, ancora una volta, la salvezza tutta e solo, o Vergine Santa, nel tuo figlio Gesù”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy