Card. Bagnasco: “il mondo di oggi vuole strappare dal nostro cuore la fede”

“A voi genitori chiedo: volete che i vostri figli siano onesti cittadini e buoni cristiani? Volete che siano persone felici? Volete che i vostri figli siano costruttori di pace, cristiani veri? Insegnate loro la fede, fate loro respirare la fede”. È l’esortazione pronunciata ieri sera dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza episcopale italiana, nel messaggio che ha rivolto alla città di Paola (Cs) in occasione dei festeggiamenti in occasione del Patrono calabrese, San Francesco. Il messaggio del presule è arrivato al termine della processione con il Sacro Mantello del Santo paolano. “Quanti ragazzi, giovani, quante persone anziane che con fede e fatica hanno camminato. Quante famiglie ho visto qui presenti. Ho visto soprattutto voi genitori, che fate dei miracoli nelle vostre famiglie, perché con la grazia di Dio fate il miracolo della vita nuova, i vostri figli, che generate nel corpo e nell’anima e per i quali fate innumerevoli sacrifici. Li fate con gioia perché sono i nostri figli, il nostro futuro”, ha detto il card. Bagnasco. “Questa sera, in queste ore, abbiamo tutti respirato la fede, grazie a San Francesco. E i vostri figli, dai più piccoli agli adolescenti ai giovani, tutti hanno respirato la bellezza della fede, la bellezza di un modo di vedere e vivere la vita che porta pace nel cuore e ci fa diventare strumenti di pace e di riconciliazione”. Il presidente dei vescovi ha sottolineato come “il mondo di oggi vuole strappare dal nostro cuore la fede, e il risultato che vediamo intorno a noi è che non c’è la pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy