This content is available in English

Polonia: riunione Consiglio permanente dell’episcopato. Verso un documento sulle unioni “non sacramentali”

La pastorale degli sposi e delle famiglie è stato il tema principale del Consiglio permanente dei vescovi polacchi riunitosi martedì 2 maggio a Jasna Gora. L’incontro, come da tradizione ormai consolidata, si è svolto alla vigilia della festa nazionale dedicata alla Vergine Maria Regina della Polonia. Al termine della riunione, monsignor Jan Watroba, a capo del Consiglio per la famiglia dell’episcopato polacco, ha sottolineato che in conformità all’esortazione “Amoris laetitia” i vescovi intendono elaborare nei prossimi mesi un documento relativo alla pastorale coniugale e al discernimento e l’accompagnamento delle persone che vivono un legame non sacramentale. “Tutta la prassi pastorale deve essere riorganizzata per testimoniare nei confronti di quelle persone l’amore e la sollecitudine della Chiesa”, ha rimarcato il presule. Inoltre, i vescovi hanno esaminato l’attuale situazione socio-politica in Polonia, in relazione al recente documento sul patriottismo, considerato di grande rilevanza da parte di molti esponenti della società civile. Hanno poi ascoltato il resoconto del viaggio a Medjugorje dell’inviato speciale di Papa Francesco, mons. Henryk Hoser, che considera “pienamente valido” il culto mariano esercitato nella cittadina della Bosnia-Erzegovina, “a prescindere da un riconoscimento ufficiale” da parte della Chiesa delle presunte apparizioni della Vergine.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy