Ramadan: Di Segni (Ucei), “le religioni devono agire con fermezza contro ogni forma di terrore e di odio”

“Mai come oggi le religioni devono agire con fermezza contro ogni forma di terrore e di odio, verso uno spazio futuro che condividiamo quotidianamente, testimoniando attraverso i valori che uniscono, ciascuno con le proprie tradizioni e specificità, un impegno che guarda oggi alle comuni sfide sociali, e domani all’orizzonte irrinunciabile della pace e della fratellanza”. Queste le parole della presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane (Ucei), Noemi Di Segni, in un messaggio di auguri inviato “a tutte le persone di fede musulmana presenti in Italia” per l’inizio del Ramadan. “L’auspicio – aggiunge Di Segni – è che il Ramadan possa rappresentare un’occasione per condividere momenti che lascino un segno, sia nella dimensione privata che in quella collettiva comunemente partecipata. Un mese di introspezione, spiritualità, qualità e incisività delle relazioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy