Religiosi: p. Pessini (Camilliani), “è urgente saper affrontare le sfide della nostra modernità”

“Il tema dell’interculturalità è una sfida importante per la formazione religiosa oggi. Infatti il fenomeno della mondializzazione conduce paradossalmente a un certo risveglio di nazionalismi e particolarissimi culturali: è dunque urgente per noi religiosi saper affrontare le sfide della nostra modernità, preparando i nostri religiosi a vivere saldamente la loro identità di fronte a una cultura che tende a indebolire o a ‘liquefare’ la loro stessa scelta di vita radicata in Gesù Cristo”. Lo ha affermato oggi pomeriggio padre Leocir Pessini, superiore generale dell’Ordine dei ministri degli infermi (camilliani), intervenendo alla 89ª assemblea semestrale dell’Unione superiori generali (Usg) in corso a Roma. Rispetto al tema dell’interculturalità, Pessini, citando le risposte a un questionario sottoposto a diversi formatori camilliani, ha osservato che “gli istituti di vita consacrata non sono esonerati dal confronto con questo fenomeno mondiale: anzi ne sono particolarmente coinvolti, proprio perché la ‘missio ad gentes’ specifica della Chiesa genera intrinsecamente a questo incontro tra diverse culture”. Parlando delle sfide, il superiore generale dei camilliani ha rilevato che è necessario “reimpostare le nostre realtà formative” perché “oggi non si può più lavorare in questo ambito, in modo autonomo, autoreferenziale, da solitari”. “Dobbiamo finalizzare le nostre forze e risorse – ha aggiunto – soprattutto visto il calo del numero dei candidati alla vita consacrata”. Per Pessini, “nessun paradigma culturale può pretendere di essere unico e di poter spiegare totalmente tutta la realtà”, per cui “ci troviamo di fronte all’imperiosa necessità di un atteggiamento pluralistico nei confronti della diversità culturale”. “Nel processo di formazione – ha ricordato – è prioritario seminare la ‘cultura del Vangelo’, che è l’amore verso tutti, in quanto Gesù è venuto per salvare tutta la umanità e le sue diverse culture”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy