G7 Taormina: dossier Iai, “tanti debuttanti e la decana Merkel”. Terrorismo, immigrazione e geostrategie

“I Grandi si ritrovano a Taormina, domani e sabato, per il G7 presieduto dall’Italia. Un vertice ancora senza la Russia di Putin, convitato di pietra per la quarta volta consecutiva, ma con tanti debuttanti: Donald Trump, Emmanuel Macron, Theresa May e il padrone di casa Paolo Gentiloni sono al loro primo G7”. L’Istituto affari internazionali (Iai) di Roma ha realizzato un dossier di approfondimento sul G7 di Taormina e lo presenta con queste riflessioni. “Angela Merkel, invece, veste i panni della decana (mentre le legislative di settembre non la impensieriscono troppo): una posizione di vantaggio che la Germania sfrutterà al tavolo dell’incontro? E l’Ue, che tira un sospiro di sollievo dopo l’elezione di Macron in Francia, saprà mantenere una posizione unica per arginare Trump (che arriva in Sicilia al termine della sua prima missione all’estero) e Brexit?”. L’appuntamento siciliano “è stato preceduto e sarà seguito da riunioni tematiche ministeriali. Fra i dossier su cui la presidenza italiana pone l’accento c’è il contrasto al terrorismo, a pochi giorni dall’attentato che ha fatto 22 vittime e una sessantina di feriti a Manchester, insieme a immigrazione, stabilità in Medio Oriente e Nordafrica, ma anche ambiente e parità di genere”. Il dossier è disponibile all’indirizzo http://www.affarinternazionali.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy