Card. Bassetti: Elia (Meic), “uomo di dialogo e grande spiritualità, aiuterà la Chiesa italiana a rinnovarsi”

“Siamo davvero lieti che a guidare la Conferenza episcopale sia stato chiamato un uomo di dialogo, di grande umanità e spiritualità”: Beppe Elia, presidente nazionale del Meic, commenta la notizia della nomina del cardinale Gualtiero Bassetti a presidente della Cei. Per il presidente del movimento degli intellettuali cattolici “la Chiesa italiana vive un momento delicato della sua storia: le nostre comunità fanno ancora molta fatica e debbono essere aiutate a rinnovarsi, sospinte da Papa Francesco a guadagnare il mare aperto, per affrontare le grandi questioni che il tempo presente ci consegna, prenderci cura delle molte povertà e fragilità, trovare forme e linguaggi capaci di parlare con le nuove culture e le nuove generazioni”. Elia aggiunge: “Ringraziamo il cardinale Bagnasco per aver svolto con grande dedizione il suo compito in questi anni confrontandosi con problemi difficili. Il cardinale Bassetti saprà certamente orientare il cammino della Chiesa italiana lungo quelle direttrici che Papa Francesco ha indicato al convegno nazionale di Firenze; egli gode della fiducia dei vescovi, che si sono espressi per lui in grande maggioranza”. “A Bassetti – conclude il presidente del Meic – assicuriamo la nostra vicinanza, la nostra preghiera, e l’impegno della nostra associazione, profondamente innestata nel tessuto ecclesiale, a far sì che il laicato credente torni ad essere presenza culturalmente viva e capace di annunciare il Vangelo, con umiltà e serietà, attraverso il suo servizio alla Chiesa e alla città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy