Morte Roger Moore: Lake (Unicef), “il mondo perde uno dei più grandi sostenitori dei bambini”

“Con Sir Roger Moore, il mondo perde uno dei più grandi sostenitori dei bambini”. Ad affermarlo è Antony Lake, direttore generale Unicef, ricordando l’attore inglese scomparso oggi a 89 anni, per oltre 25 anni Goodwill Ambassador dell’Unicef insieme alla moglie Lady Kristina. “Tutti noi  – prosegue Lake – rivolgiamo il nostro più profondo cordoglio alla famiglia Moore e ci uniamo al ricordo dei suoi amici e ammiratori da tutto il mondo”. Nominato ambasciatore Unicef  il 9 agosto 1991, la sua prima missione è stata in America centrale, dove ha visitato i progetti per i bambini in Costa Rica, El Salvador, Honduras e Guatemala. E poi Brasile, Ghana, Giamaica, Indonesia, Corea, Giappone, Paesi Bassi, Kazakistan, Slovenia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine e Messico, richiamando l’attenzione sulle condizioni terribili che tanti bambini tra i più vulnerabili al mondo hanno dovuto affrontare. “Efficace” la sua voce su diritti dei bambini, Hiv/Aids ferite dovute alle mine antiuomo, lavoro minorile e carenza di iodio. A novembre 2012,  ha ricevuto il primo premio Unicef Uk: “Lifetime Achievement Award”, poi diventato il “Roger Moore Lifetime Achievement Award”, dicendo: “Forse sono meglio conosciuto per il ruolo di Bond, ma il ruolo da Goodwill Ambassador Unicef è quello che di certo ho svolto in modo più appassionato”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy