Vescovi Messico: cordoglio per l’assassinio di Miriam Rodríguez, attivista dei diritti umani, uccisa nel Tamaulipas

La Conferenza episcopale messicana attraverso twitter esprime il suo dolore per l’assassinio, avvenuto nella tarda serata di mercoledì a San Fernando, nello stato del Tamaulipas (nel nordest del paese) dell’attivista Miriam Rodríguez, che da anni si batteva per la difesa dei diritti umani e, in particolare, per la ricerca delle persone scomparse, una delle piaghe del Messico.

La Rodríguez, in particolare, coordinava l’azione di seicento famiglie che avevano denunciato la sparizione di un proprio congiunto. È stata uccisa a sangue freddo e aveva già ricevuto numerose minacce. Lo Stato del Tamaulipas è una delle zone più violente del Messico, caratterizzata dalla presenza dei Los Zetas, uno dei cartelli mafiosi più potenti del paese, e dall’assenza dell’esercito e delle forze dell’ordine in ampie zone del territorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy