Diocesi: Molfetta, sabato 8 aprile l’inaugurazione del nuovo ingresso del Museo diocesano. Visitatori accolti dalla “Deposizione” di Cozzoli

Da sabato 8 aprile il Museo diocesano di Molfetta avrà un nuovo ingresso. Ne dà notizia la diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi in una nota nella quale informa che “si sono conclusi i lavori di riqualificazione, in via Entica della Chiesa, per accogliere la monumentale ‘Deposizione’ di Giulio Cozzoli, collocata da pochi giorni dopo il suo trasferimento dalla Gipsoteca comunale sita nella Fabbrica di San Domenico”. “Per volontà di monsignor Domenico Cornacchia, vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, i lavori – prosegue la nota – si sono conclusi nell’imminenza della Settimana Santa, contestualmente all’apertura al pubblico di una mostra con oltre venti opere inedite dello scultore molfettese, del quale ricorrono i 60 anni dalla morte (1957-2017), e fotografie di Cosmo Mario Andriani”. L’inaugurazione si terrà alle 19.30 di sabato 8 aprile, con gli interventi di mons. Cornacchia, del curatore scientifico delle iniziative della struttura museale, Gaetano Mongelli, del direttore del Museo, don Michele Amorosini, e dei rappresentanti delle Imprese coinvolte nei lavori. Lo staff didattico della Scuola popolare di musica “Dvorak”, diretta da Lazzaro Ciccolella, eseguirà alcuni intermezzi musicali. All’esterno, un’installazione video a cura di Dot Studio proietterà i momenti salienti del trasferimento della “Deposizione”, imponente gruppo bronzeo di 20 quintali di peso e 250 centimetri di altezza.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy