Diocesi: Castellaneta, a Mottola la 22ª edizione de “La Passione Vivente”

Mottola si prepara alla 22ª edizione di un evento unico in Italia, che coniuga spiritualità ed intrattenimento. È “La Passione Vivente, il musical”, che si svolgerà domenica 9 aprile dalle 20.30 nel santuario della Madonna del Carmine. Nel cuore della gravina, tra gli ulivi, le centinaia di figuranti, attori non professionisti, porteranno in scena gli ultimi giorni dalla vita di Gesù. L’organizzazione è dell’associazione “don Tonino per Amore”, in collaborazione con il Comune di Mottola e il patrocinio della diocesi di Castellaneta, il cui vescovo, monsignor Claudio Maniago, anche quest’anno presenzierà l’evento. La rappresentazione è arrivata fino a Gerusalemme e Betlemme, dove nel 2012 è stata riprodotta, grazie al sostegno della Conferenza episcopale pugliese, della Pastorale giovanile nazionale e regionale e del Patriarcato di Gerusalemme. Diverse le novità di quest’anno: i pannelli led che arricchiranno la scenografia, il cambiamento dell’inizio della narrazione scenica, con il video del brano di Fiorella Mannoia “Che sia benedetta” e, durante i quadri degli ultimi momenti di Cristo, una riflessione sul ruolo della donna e sul tema del femminicidio, partendo dalle parole di Papa Francesco “sfruttare le persone è un crimine, sfruttare una donna lo è di più, perché significa distruggere l’armonia“. La manifestazione è partita più di vent’anni fa da un gruppo di ragazzi entusiasti: “Oggi siamo padri e madri ed i nostri figli, così come i ragazzi di tutta la comunità di Mottola, ci aiutano nell’organizzazione e nei preparativi. Non è semplice, perché è un evento che coinvolge centinaia di spettatori da tutta la Puglia ma, pur non essendo professionisti – concludono gli organizzatori – ci mettiamo il cuore con l’obiettivo di contribuire ad evangelizzare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy