Anziani: Bilancio sociale Auser, corsi di italiano per oltre 18mila immigrati. Sostegno a progetti di solidarietà internazionale

Oltre 18mila immigrati ai corsi di italiano promossi nel 2015; sostegno a diversi progetti di attività internazionale, perché l’associazione Auser si occupa anche di questo. Dal “Bilancio sociale” presentato oggi al congresso nazionale a Salerno emergono attività di inclusione sociale e interazione culturale, insegnamento della lingua italiana, sostegno, orientamento, disbrigo di pratiche. La Lombardia è la regione italiana dove le attività di sostegno agli immigrati sono più consistenti con 34 associazioni impegnate. Nel 2015 sono stati 18.843 i fruitori delle attività di inclusione e insegnamento della lingua italiana. Auser è inoltre impegnata nel campo della solidarietà internazionale – in sinergia con alcune ong – nel sostenere progetti di sviluppo locale in Saharawi, Libano, Colombia, Congo, Kenya, Kossovo, Serbia, Moldavia, Palestina, Romania, Brasile, Bolivia, Perù, oltre ad interventi di emergenza per Sri Lanka, India, Haiti, Iraq, Afghanistan, Birmania. Nel 2015 sono state 85 le associazioni Auser impegnate in progetti di solidarietà internazionale, per un totale di 47.913 ore di volontariato. Un fiore all’occhiello sono le “sartorie della solidarietà” nate in Toscana, nelle quali le volontarie confezionano con scampoli di stoffa abiti per bambini e manufatti che vengono spediti nei paesi in via di sviluppo in collaborazione con ong e missionari. Inoltre si realizzano le “pigotte”, a sostegno delle campagne Unicef per le vaccinazioni e la salute dei bambini del terzo mondo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy