Attentato a San Pietroburgo: patriarca Kirill presiede in mattinata una preghiera per le vittime

San Pietroburgo, 3 aprile 2017: esplosione nel metrò, oltre 10 morti e 50 feriti

Alle 10 di stamane, il patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill presiederà la celebrazione di una “litania”, un servizio commemorativo per le vittime dell’esplosione nella metropolitana di San Pietroburgo. La liturgia si svolgerà nella chiesa della cattedrale della Trasfigurazione di Cristo Salvatore, a Mosca, prima della riunione del Consiglio supremo della Chiesa ortodossa russa. Questo “audace crimine non può avere alcuna giustificazione”, ha scritto nella serata di ieri il patriarca Kirill in un messaggio di condoglianze al governatore di San Pietroburgo, Georgy Poltavchenko, e al metropolita Varsonofio. “La Chiesa ortodossa russa condanna fermamente l’azione aggressiva contro i civili e invita la società a opporsi a ogni manifestazione di violenza”, si legge ancora nel messaggio. Il Patriarca eleva “preghiere al Dio creatore per la guarigione rapida dei feriti e il riposo delle anime dei defunti”. La Chiesa ortodossa si unisce ai tre giorni di lutto proclamati dalle autorità cittadine.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy