Papa in Egitto: mons. Bishay (comitato organizzatore), “l’accoglienza dell’Al-Azhar conferma che le religioni sono fatte per la pace”

“La visita del Santo Padre e l’accoglienza dell’Al-Azhar conferma che le religioni sono fatte per la pace. È un cammino continuo per vivere la pace”. Lo ha affermato mons. Emmanuel Ayad Bishay, vescovo di Luxor – città a sud de Il Cairo – e presidente del comitato organizzatore della visita di Papa Francesco in Egitto, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando la visita papale in Egitto, in programma per venerdì 28 e sabato 29 aprile. L’incontro tra il Papa e il grande imam di Al-Azhar, reso noto oggi dalla Santa Sede, secondo mons. Bishay “da una parte conferma che le religioni sono in cammino per la pace e per realizzare, creare ponti tra una religione e l’altra. Dall’altra parte condanna tutti quelli che cercano di far scivolare le religioni nel conflitto”. “Il significato della visita del Papa – ha aggiunto il vescovo di Luxor – è pienamente compreso nel logo che è stato presentato: il Papa che porta un messaggio di pace in una terra, storicamente già accogliente, che sta cercando sempre di vivere per la pace anche tra le diverse religioni”. “Tutto il popolo egiziano vive e attende con grande gioia la visita del Papa”, ha concluso Bishay.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy