Corruzione in sanità: Roma, il 6 aprile Rapporto 2017 e buone pratiche per contrastarla

Nel 2016 sono stati scoperti dalla Guardia di finanza appalti assegnati in maniera irregolare per un valore di 3.400.000 euro, valore che è oltre tre volte superiore a quello del 2015. Dietro molte di queste assegnazioni si nascondono pratiche clientelari e di corruzione. Nell’ambito del progetto “Curiamo la corruzione” promosso da Transparency International Italia, Censis, Ispe Sanità e Rissc, e giunto al termine del secondo anno di attività, in 4 Asl pilota di Bari, Melegnano, Siracusa e Trento si stanno sperimentando buone pratiche e strumenti innovativi di contrasto alla corruzione nel sistema sanitario: patti di integrità, piattaforma per le segnalazioni di illeciti da parte dei dipendenti (whistleblowing) e formazione etica. Dalle attività del progetto “Curiamo la corruzione” è scaturita una petizione popolare per un sistema sanitario nazionale più trasparente, integro ed equo che può essere visionata e sottoscritta sul sito del progetto. La mattina del 6 aprile a Roma, presso il Tempio di Adriano, si terrà la seconda Giornata nazionale contro la corruzione in sanità cui parteciperanno tra gli altri i ministri Beatrice Lorenzin e Marianna Madia. Nel corso della giornata verranno presentati i risultati del secondo anno di attività del progetto: l’indagine sul livello di percezione della corruzione, l’analisi del rischio e degli sprechi economici e le raccomandazioni scaturite dal Tavolo di lavoro pubblico/privato. Inoltre, in tutto il territorio, presso oltre 20 strutture sanitarie, verranno allestite postazioni dove verranno distribuiti i materiali del progetto e sarà possibile ergere muri simbolici contro la corruzione. Collaboreranno alle iniziative territoriali del 6 aprile anche Altroconsumo, l’Associazione italiana medici (Aim), Cittadinanzattiva, il Segretariato italiano giovani medici (Sigm) e il Segretariato italiano studenti di medicina (Sism).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy