C9: Burke, tra i temi “anche la selezione e formazione del personale al servizio della Santa Sede”

Allo studio del C9, in questi giorni, “anche la selezione e formazione del personale al servizio della Santa Sede, laici e chierici”. Lo ha reso noto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burk, durante il briefing di oggi. Al Consiglio di cardinali, ha reso noto il portavoce vaticano, oltre al Papa e ai nove porporati hanno partecipato ufficiali e superiori della Segreteria di Stato, del Consiglio per l’Economia, e dell’Ufficio del lavoro della Sede Apostolica (Ulsa). Per la Segreteria di Stato erano presenti monsignor Angelo Becciu, monsignor Paul Richard Gallagher e monsignor Jan Romeo Pawłowski. Per il Consiglio per l’Economia, oltre al cardinale Reinhard Marx, è intervenuto il prof. Franco Vermiglio, membro del medesimo Consiglio. Per l’Ulsa hanno relazionato monsignor Giorgio Corbellini e l’avvocato Salvatore Vecchio. “Un altro tema importante affrontato dal Consiglio dei cardinali è stato il rapporto fra le Conferenze episcopali e la Curia romana”, ha riferito Burke, precisando che si è riflettuto su “come decentralizzare il rapporto tra le Conferenze episcopali e la Curia romana e come stare più a servizio delle Chiese locali”. Il cardinale George Pell ha fornito “un aggiornamento sul lavoro della Segreteria per l’Economia, da lui presieduta, con speciale attenzione al monitoraggio del budget dell’anno in corso”. Il cardinale Sean O’Malley, infine, “ha aggiornato il Consiglio sul lavoro della Pontificia Commissione per la protezione dei minori, con particolare attenzione ai programmi di educazione globali, l’ultima riunione plenaria e le visite ai diversi dicasteri”. Per quanto riguarda l’eventuale ingresso nella citata Commissione di altri esponenti delle vittime, O’ Malley – ha riferito Burke rispondendo alle domande dei giornalisti – “come in passato, ha ribadito l’importanza di avere la voce delle vittime nella Commissione; in quale forma, è da vedere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy