Vocazioni: Scardicchio (pedagogista), “la postura più importante per un accompagnatore è stare davanti all’umanità e non farsi scandalizzare”

“La postura più importante per un accompagnatore è stare davanti all’umanità e non farsi scandalizzare”. Lo ha detto questa mattina Chiara Scardicchio, pedagogista dell’Università di Foggia, intervenendo al seminario sulla direzione spirituale in corso a Gallipoli sul tema “Ascolto dei ‘sogni’ e coraggio di parole ‘scomode’. L’accompagnamento vocazionale nello stile di don Tonino Bello”. Proprio al sacerdote pugliese “apparteneva l’incredibile capacità di non scandalizzarsi di nessun umano”, ha rilevato Scardicchio, evidenziando come lo faceva “con la rivoluzionaria postura dell’accompagnatore che ti guarda e sospende il suo giudizio, distinguendo il comportamento dall’identità”. La pedagogista ha poi rilevato che “l’essere umano in ricerca ha necessità di uno specchio”. Per questo “l’atteggiamento dell’accompagnatore generativo coincide con il rispecchiamento, che significa non esprimere un giudizio ma offrirti l’opportunità di guardarti come non ti vedi”. Scardicchio ha anche parlato della “misericordia come decentramento”, cioè come “postura dell’io che si riconosce non al centro ma in periferia – riconosce tutti gli io come io in periferia – ed è in grado intellettualmente ed emotivamente di considerare quella storia come una possibile, nella dimensione della possibilità”. Oggi siamo davanti alla “moltiplicazione dei mondi possibili che produce smarrimento”, da accogliere “come norma della vita”. “Davanti a un problema non ci è chiesta una chiave di lettura”, ha proseguito, “ci è chiesto uno sguardo complesso, uno sguardo che consente l’apertura alla grazia”. Rispondendo alle domande dei partecipanti, Scardicchio ha osservato che “una dinamica di apprendimento centrata solo sull’intelletto è sterile esattamente come lo è una centrata solo sul fare”. Per questo “nessuna pastorale che non porti l’attenzione alla cura dei poveri può produrre un cambiamento, perché siamo fatti misticamente e carnalmente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy