Diocesi: Terni, fino al 15 aprile al cenacolo San Marco la mostra “Pensieri sparsi” con opere dei detenuti

Sarà visitabile fino a sabato 15 aprile, presso il cenacolo San Marco di Terni, la mostra “Pensieri sparsi” con opere pittoriche, disegni e poesie realizzati dai detenuti della Casa circondariale di Terni nell’ambito del progetto “Arte in carcere” di Caritas diocesana e associazione San Martino. “La mostra rappresenta la conclusione di un percorso umano e formativo che la Caritas ha avviato con i detenuti nel segno di una grande attenzione alla dignità umana, del riscatto umano e sociale e della speranza”, spiega Nadia Agostini, responsabile del settore carcere della Caritas diocesana. “Abbiamo scelto di concluderlo con la mostra nella Settimana Santa che rappresenta per i cristiani il segno della sofferenza, passione e morte ma soprattutto della resurrezione”, prosegue Agostini, secondo cui si tratta di “un segno di speranza che è il percorso che si cerca di infondere a tutte le persone che si incontrano nel centro di ascolto in carcere”. Inaugurata sabato 8 aprile alle presenza del vescovo di Terni-Narni-Amelia, mons. Giuseppe Piemontese, la mostra – si legge in una nota – “apre la serie di iniziative promosse in occasione del ventennale dell’associazione di volontariato San Martino”. “Le opere – proseguono gli organizzatori – potranno essere acquistate con un’offerta in denaro. Il ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di materiali per il laboratorio artistico, per le necessità del detenuto autore dell’opera e per un fondo comune”. “Pensieri sparsi” è aperta ogni giorno, dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy