Attentati Egitto: vescovo copto Angaelos (Regno Unito), “colpiti nell’ora più vulnerabile della preghiera”

“Ciò che è innegabile è la brutalità senza senso e senza cuore che può portare una persona o delle persone a colpire indiscriminatamente vite innocenti, specialmente nell’ora più vulnerabile della preghiera”. Parole di dolore e di choc quelle pronunciate dal vescovo Angaelos, della Chiesa copta ortodossa del Regno Unito, subito dopo i due attentati terroristici nelle chiese di Tanta e Alessandria mentre in entrambe erano in corso le divine liturgie per la Domenica delle Palme. Nella chiesa di san Marco ad Alessandria la celebrazione era presieduta da Sua Santità Papa Tawadros II.
“Preghiamo per Sua Santità Papa Tawadros II e per tutti i nostri del clero copto in Egitto che continuano a servire i loro figli fedelmente e coraggiosamente – dice Angaelos – in un momento in cui la loro leadership e cura pastorale sono necessarie per tutta la nostra comunità. Preghiamo anche per le nostre sorelle e fratelli copti ortodossi che continuano ad essere resilienti di fronte ad attacchi in corso e crescenti, resistendo alla tentazione di reagire in modo vendicativo”. E conclude il vescovo: “Entrando nella Settimana Santa del nostro Salvatore, condividiamo il dolore e la sofferenza delle famiglie e di tutti coloro che sono stati colpiti dagli attacchi di oggi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy