Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Oggi a Firenze il primo G7 della cultura. Theresa May su Brexit, “non si torna indietro”. Sgominata cellula jihadista a Venezia

Inizia oggi a Firenze il primo G7 della cultura

Firenze è pronta per accogliere il primo G7 della cultura. Per due giorni (giovedì 30 e venerdì 31 marzo) i ministri dei Beni Culturali di sette nazioni rimarranno nel capoluogo fiorentino per stilare un documento comune sulla cultura come strumento di dialogo tra i popoli. L’iniziativa rappresenta anche l’impegno della comunità internazionale di recuperare e preservare il patrimonio dell’umanità danneggiato dalle calamità naturali, colpito durante i conflitti e attaccato dal terrorismo, e di contrastare il traffico illecito dei beni culturali. Anche se ufficialmente il G7 della cultura inizia oggi 30 marzo, già da qualche giorno in piazza della Signoria, davanti Palazzo Vecchio, è stata esposta la copia dell’Arco di Palmira, distrutto dall’Isis nel 2015 in Siria. La struttura, già esposta a Londra e New York, resterà a Firenze fino al 27 aprile.

Brexit: lettera a Bruxelles, inizia l’addio all’Ue. May: “È un momento storico, non si torna indietro”

Il cammino verso la Brexit è partito. L’ambasciatore britannico all’Ue, Tim Barrow, ha consegnato nelle mani del presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, la lettera di notifica dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona, firmata da Theresa May, che segna l’inizio dell’iter formale di divorzio del Regno Unito da Bruxelles a 44 anni dal suo ingresso nell’allora Comunità economica europea. La Gran Bretagna si avvia a lasciare l’Ue “secondo la volontà del popolo”, ha detto alla Camera dei Comuni la premier Theresa May, aggiungendo: “È un momento storico, non si torna indietro”. “Questo è un giorno triste – ha commentato invece il presidente della Commissione Jean Claude Juncker – perché i britannici hanno deciso per iscritto di lasciare la Ue, una scelta che rimpiangeranno un giorno”.

Lotta al terrorismo: sgominata cellula jihadista a Venezia

Un blitz di Polizia di Stato e Carabinieri è scattato durante la notte nei confronti di una cellula jihadista in pieno centro a Venezia: tre persone arrestate e un minore fermato, tutti originari del Kosovo e residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno; 12 le perquisizioni tra il capoluogo, Mestre e Treviso.

Ministero Sanità: ok a import nuovi farmaci per uso personale come quelli contro epatite

Sarà possibile, a partire da oggi, l’acquisto di farmaci all’estero per un uso personale, la cui necessità sia convalidata dalla prescrizione del medico. La novità arriva con una circolare del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. In pratica, si potrà importare un farmaco autorizzato in altri Paesi ma non in Italia, oppure un prodotto innovativo – ed è il caso dei “superfarmaci” contro l’epatite C – che nel nostro Paese abbia un costo superiore o che il paziente non può ricevere dal Servizio sanitario nazionale poiché non rientra nelle categorie previste.

Consip: Emiliano in Procura a Roma, sentito come teste

Il governatore della Puglia Michele Emiliano è stato ascoltato come testimone, dal pm di Roma Mario Palazzi, nell’ambito del filone romano dell’inchiesta Consip. Emiliano è stato ascoltato in merito agli sms ricevuti dall’allora sottosegretario, ora ministro, Luca Lotti, e da Tiziano Renzi, padre dell’ex premier Matteo, per sollecitare un suo incontro con Russo. L’ipotesi della procura di Roma è che Romeo possa aver beneficiato del rapporto di amicizia Renzi-Russo per mettere le mani sugli appalti Consip.

Usa: la figlia di Trump assunta come sua assistente alla Casa Bianca

Ivanka Trump sarà assunta come dipendente federale nel ruolo di assistente del padre alla Casa Bianca. Non percepirà però alcuno stipendio, così come avviene per il marito Jared Kushner. Lo ha annunciato la stessa figlia del presidente americano, spiegando che la decisione è stata presa per porre fine alle preoccupazioni di tipo etico sollevate da più parti e legate alla sua presenza alla Casa Bianca dove ha anche un ufficio. Nel dettaglio il titolo di Ivanka sarà quello di “assistente speciale del presidente”, mentre il marito Jared Kushner è un “senior adviser”, consigliere esperto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy