Famiglia: Binasco (Pontificio Istituto Giovanni Paolo II), “condividere il dramma dell’altro”

“Il racconto della rete di persone che hanno attenzione alle problematiche della famiglia mi commuove molto. La rete si basa su una conoscenza fatta sul campo e mi auguro che possa proseguire”. Lo ha detto mons. Pierangelo Sequeri, preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, in apertura del seminario “Vino e olio sulle ferite. L’esperienza delle rotture in famiglia”, organizzato dallo stesso Istituto, che fa seguito a un primo incontro sul tema dell’aborto. “Abbiamo impostato questi seminari – ha commentato Mario Binasco, docente del Pontificio Istituto – partendo dall’esperienza e dalla sua condivisione. Non è affatto scontato che ci siano occasioni in cui si possa parlare del proprio vissuto. Tutto il sistema delle comunicazioni, infatti, e il modo in cui le persone oggi si parlano non prevedono l’ascolto dell’esperienza e del dramma della persona”. “Condividere il dramma che l’altro vive è fondamentale – ha sottolineato -. Può essere un dramma che mette alla prova il rapporto con la vita e con gli altri. Ci sono esiti del dramma positivi e altri con rotture”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy