Terremoto Centro Italia: Tajani a Norcia, “abbiamo il dovere di tendere la mano” alle popolazioni colpite

(Dall’inviato Sir a Norcia) “Oggi Norcia è la sede del Parlamento europeo, abbiamo deciso simbolicamente di voler essere qui con la presidenza del parlamento e con la conferenza dei presidenti dei gruppi per celebrare con le popolazioni colpite dal sisma i 60 anni della firma dei Trattati di Roma”: è quanto ha detto il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani nel corso della conferenza stampa a Norcia dove si è svolto un incontro con i rappresentanti delle amministrazioni locali dell’Italia centrale colpite dal sisma dell’agosto e dell’ottobre dello scorso anno, con il commissario alla Ricostruzione Vasco Errani, con il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, presente anche il sottosegretario alle politiche e agli affari europei Sandro Gozi. Nella sua visita di solidarietà Tajani era accompagnato da dai vice-presidenti e dai presidenti dei gruppi politici del Pe. “Abbiamo voluto dimostrare che l’Europa è vicina ai cittadini – ha aggiunto – siamo venuti a confermare non soltanto solidarietà militante, ma anche per dire quello che l’Europa sta facendo concretamente per contribuire alla rinascita di questi territori”. Il presidente dell’Europarlamento ha sottolineato come il messaggio più bello che possiamo dare oggi è che alti funzionari, amministratori locali, parlamentari, quando c’è da rimboccarsi le mani, accantonano bandiere e colori politici. Abbiamo il dovere di tendere la mano a queste persone. Sui nostri portatili tutti abbiamo in evidenza la scritta ‘I love Norcia, we Love Norcia’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy