Ecumenismo: terza riunione annuale del gruppo di lavoro sulla cooperazione culturale tra Chiesa ortodossa russa e romano-cattolica

Si è svolta ieripresso il Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, la terza riunione annuale del gruppo di lavoro congiunto sulla cooperazione culturale tra la Chiesa ortodossa russa e romano-cattolica, nato nel 2015. A darne notizia un comunicato del Patriarcato diffuso nel tardo pomeriggio di ieri. Accanto al presidente del dipartimento, metropolita Ilarion, erano presenti il segretario, ieromonaco Stefan, il vescovo Antonio Bogorodsky, direttore dell’Ufficio per le relazioni con le fondazioni estere e il monaco Silvano membro del Consiglio Patriarcale per la cultura. La delegazione cattolica era composta dal presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, card. Kurt Koch, con il p. Hyacinthe Destivelle, l’arcivescovo di Mosca, mons. Paolo Pezzi, e Piotr Gumenyuk di “Aiuto alla Chiesa che soffre”. Il metropolita ha aperto i lavori elogiando “la grande efficacia” del lavoro compiuto “nell’organizzare eventi culturali congiunti sia in Russia sia in Italia, come contributo per una conoscenza più profonda tra le tradizioni spirituali dell’Oriente e dell’Occidente e la comprensione reciproca tra ortodossi e cattolici”. All’ordine del giorno della riunione di ieri “una serie di nuovi progetti per il periodo 2017-2018, tra cui concerti di musica spirituale e classica, mostre d’arte, pubblicazione di libri del patriarca Kirill e di papa Benedetto XVI in lingua italiana e russa, scambi di studenti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy