Etica civile: promotori del Forum nazionale di Milano ricevuti oggi dal presidente Mattarella

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale una delegazione dei promotori del secondo Forum nazionale di Etica civile, in programma a Milano l’1-2 aprile. “A nome degli 8 soggetti promotori del Forum è intervenuto anzitutto padre Giacomo Costa, direttore di Aggiornamenti Sociali, per presentare al Presidente Mattarella il senso del progetto del Forum di Etica civile: “Alla base dell’iniziativa vi è la constatazione che in Italia non mancano esperienze, riflessioni e buone pratiche, che hanno un’indubbia dimensione civica ed etica e sono l’espressione concreta dei valori a fondamento del nostro vivere insieme. Ma quanta consapevolezza ne abbiamo a livello collettivo? E come queste iniziative concorrono a costruire una casa comune? Il Forum si propone di aiutare a realizzare il passaggio da una ricchezza frammentata di buone pratiche all’elaborazione di prospettive condivise, da realizzare insieme”. Padre Costa ha poi illustrato la riflessione che ha originato il titolo scelto per il Forum: “L’orizzonte civile invita a ripensare la cittadinanza non solo nel suo riferimento politico, ma anche in dialogo con le religioni; da qui un’esigenza educativa che tocca l’intreccio di economia e ambiente, così come la dimensione della comunicazione. In questa prospettiva si comprende appieno il titolo: ‘Etica civile: cittadinanza… ed oltre?’”.
Don Lorenzo Celi, presidente della Fondazione Lanza di Padova, ha illustrato il percorso in cui si inserisce il Forum dell’1-2 aprile: “Abbiamo scelto di portare avanti la riflessione sull’etica civile insieme ad altri soggetti, piuttosto che procedere in maniera autonoma, perché crediamo nel valore aggiunto costituito dalla collaborazione”. Infine, Nicoletta Purpura (direttrice dell’Istituto Arrupe di Palermo) ha presentato al presidente della Repubblica il programma del Forum di Milano (auditorium San Fedele, via Hoepli 3/b), due giorni “pensati per favorire il coinvolgimento più ampio possibile di quanti sono interessati e per valorizzare i contributi ricevuti”. Nel rispondere ai delegati, il Presidente Mattarella ha mostrato, si legge in una nota del Forum, di apprezzare in modo particolare alcuni punti della proposta del Forum di Etica civile: l’importanza di ritrovare le ragioni etiche dello stare insieme; il tentativo di far incontrare segmenti di società che di solito agiscono in maniera separata; lo sforzo di andare oltre i compartimenti stagni per vivere quella circolarità senza la quale non si crea comunità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy